Tablet o computer portatile: cosa scegliere per lavorare? Consigli e confronto

Tra i dispositivi più utilizzati a lavoro ci sono il tablet e il computer portatile. Indispensabili per creare fogli di calcolo con Excel e documenti Word, per scrivere mail, gestire l’agenda, preparare presentazioni con Power Point, entrambi i dispositivi permettono di lavorare in assoluta comodità e autonomia sia a casa che in ufficio. Ma cosa scegliere tra tablet e computer portatile? Conoscendo meglio i loro pro e contro, capirete quale dei due è quello più adatto a voi e alle vostre necessità.

Vantaggi e svantaggi del tablet

Il tablet è sicuramente la soluzione migliore per chi deve lavorare in mobilità, ad esempio mentre si viaggia in treno o in aereo, perché è molto leggero e compatto, facile da tenere in mano e comodo da riporre nella valigia o nella borsa. Una via di mezzo tra lo smartphone e il computer portatile, il tablet è il dispositivo perfetto per le riunioni di lavoro perché permette di interagire con gli altri mentre si continua a scrivere, grazie all’assenza dello schermo che impedisce il contatto visivo con gli interlocutori.

Tra i vantaggi del tablet c’è quello di poter diventare a tutti gli effetti un vero e proprio computer, collegando semplicemente una tastiera e attivando una connessione Internet tramite Wi-fi o scheda Sim.

Inoltre, come tutti sanno, con il tablet è possibile anche effettuare telefonate e videochiamate, funzione questa particolarmente utile soprattutto quando non si è in ufficio e non si vuole utilizzare lo Smartphone per non scaricarne la batteria.  Pur essendo ricchi di applicazioni e di novità tecnologiche scaricabili da internet, i tablet hanno prezzi variabili che lo rendono accessibile a tutti.

Tra gli svantaggi di un tablet ne possiamo annoverare principalmente 2: la possibilità di avere, dopo un uso piuttosto prolungato, mal di testa e visione appannata e la facilità con cui possono rompersi se cadono a terra.

Pro e contro del computer portatile

Conosciuti anche con il nome di notebook, i computer portatili sono tra i dispositivi più venduti e maggiormente presenti negli uffici. Con un computer portatile si può lavorare in modo semplice e pratico grazie alla tastiera e al touchpad, che permette di eliminare il mouse e utilizzare solo un dito. I display ampi e ad alta risoluzione aiutano gli occhi a non affaticarsi anche quando la luce esterna è particolarmente forte e anche dopo molte ore.

Un vantaggio indiscutibile dei computer portatili è la presenza di un potente processore a più core che assicura prestazioni eccellenti. Infine, la possibilità di collegare tanti dispositivi, grazie alla presenza di diverse porte, tra cui USB e HDMI, rende il computer portatile lo strumento ideale per il lavoro e per tutte le altre attività quotidiane.

Tra gli svantaggi dei computer portatili ci sono la facilità con cui si rompono e la difficoltà di cambiare le parti interne quando sono danneggiate e il loro costo elevato. Inoltre, avendo una scarsa ventilazione, sono spesso soggetti a surriscaldamenti che portano il dispositivo a rovinarsi più rapidamente. Inoltre, i notebook non hanno una vita molto lunga a causa della batteria che, dopo un po’ di tempo, non funziona più.

Consigli per la scelta

State decidendo se acquistare un tablet o un computer portatile ma non sapete quale scegliere? Nessun problema, i nostri consigli vi aiuteranno a fare la scelta giusta. Per prima cosa, dovete considerare il tipo di lavoro che farete con il dispositivo. Se dovete eseguire calcoli o scrivere molto, è meglio optare per il computer portatile perché ha una potenza di calcolo maggiore rispetto al tablet e una migliore capacità di scrittura, avendo una tastiera più comoda e pratica. Se invece il vostro lavoro si svolgerà prevalentemente in viaggio, come già detto precedentemente, perfetto è il tablet, sia perché è piccolo e non pesa più di 500 grammi, sia perché non surriscaldandosi, come avviene per il computer portatile, può essere tenuto sulle gambe senza alcun pericolo anche per molte ore consecutive.

Per quelli che utilizzeranno il dispositivo in posti particolarmente silenziosi, come per esempio biblioteche o scuole, consigliamo il tablet perché è silenzioso e non emette alcun ronzio, a differenza del portatile che è piuttosto rumoroso e a lungo andare potrebbe risultare fastidioso.

Per coloro che invece per lavoro utilizzano programmi gestionali o software particolari, è più indicato il notebook, anche perché la sua memoria Ram può raggiungere i 16 GB, consentendovi di archiviare tantissimi dati e documenti. Ricordate inoltre che il tablet si avvia molto più rapidamente e permette di gestire le app con maggiore rapidità, un notebook invece consente di aprire e gestire contemporaneamente più programmi e ha molte porte a cui collegare diversi dispositivi.

Un altro fattore che inciderà sulla scelta è indubbiamente il costo. I tablet hanno un prezzo inferiore che può variare da poche centinaia di euro fino ad un massimo di 700 € per i modelli più accessoriati e performanti. Il computer portatile invece non costa meno di 250 € e può superare anche le 2000 €.

Pugliese di nascita ma romana di adozione, amo scrivere di tecnologia e prodotti per informare l’utente e aiutarlo a fare la scelta giusta.

Back to top
menu
sceltatablet.it